fbpx
ATTENZIONE!
Il nostro e-commerce va in ferie da mercoledì 03 agosto e riapre venerdì 19 agosto!
Buone vacanze bellezze!
Divertitevi e rilassatevi, ci vediamo prestissimo con tante novità
Vi vogliamo bene!

JESSICA FLETCHER TE SPICCIA CASA – UN KIT PER INVESTIGATORI A KM 0

(1 recensione del cliente)

 0,00

Categorie: ,

Descrizione

Risolvi tutti i misteri contenuti in questo kit e vedrai che Jessica Fletcher te spiccerà casa!

Seleziona in alto a destra cosa vuoi trovare nella tua box.

Di seguito la descrizione dei libri proposti:

 

LIBRI GAME

Il diario di Andromeda di Iacopo Cellini

Il testo ha la forma del diario del paziente di un noto manicomio criminale, un ex professore universitario accusato dell’omicidio della figlia, Andromeda. Le pagine apparentemente non hanno significato, ma in realtà contengono indicazioni fondamentali per ricostruire l’ordine in cui sono state scritte e capire come siano andate davvero le cose. Il paziente è stato affidato a una psichiatra che durante la terapia prova a interrogarlo, senza ottenere risultati apprezzabili; si è chiuso in un silenzio maniacale e si guarda attorno con aria assente. Con il passare del tempo la dottoressa, però, si affeziona al paziente, convinta della sua innocenza. È infatti proprio lei che, ispezionando la sua stanza, ha trovato quelle pagine sconclusionate. Colpita da quel ritrovamento e intenzionata a scoprire la verità, inizia la lettura cercando di mettere in sequenza i tasselli della storia. Molti sono i riferimenti alla cultura occidentale, specialmente a quella letteraria e mitologica, vere passioni del paziente. Per ricostruire la consecutio temporum del testo bisogna rintracciare gli elementi, ovviamente criptati, che attengono ad avvenimenti importanti della storia italiana e dell’Occidente. Nel dettaglio, quelli che a prima vista sembrano i deliri di un folle in realtà sono indizi, e contengono le chiavi per la soluzione dell’enigma. Il solo e unico libro puzzle italiano Ogni capitolo è una pagina del diario del professore accusato dell’omicidio della figlia Andromeda. L’ordine delle pagine è andato perduto… Trova la giusta sequenza e scopri il colpevole! Saprai risolvere l’enigma per primo?

Crimini e enigmi mentre fai la cacca

Metti alla prova il tuo acume nell’unico posto in cui nessuno verrà mai a disturbarti. Esiste una seduta più stimolante di quella del WC per ragionare senza alcuna distrazione? Diventa l’investigatore capo e rispondi correttamente alla domanda alla fine di ognuno dei racconti gialli di questo libro. Potrai sbirciare da sopra le spalle del medico legale mentre sta eseguendo un’autopsia, ascoltare con attenzione la testimonianza di un esperto della scientifica, valutare tutti i particolari rilevanti, fino ad acquisire la certezza di poter risolvere l’enigma… senza mai abbandonare il comfort del tuo bagno! Ogni caso metterà alla prova la tua attenzione al dettaglio e sarà in grado di intrattenerti per tutto il tempo necessario! Riuscirai ad arrestare il colpevole prima di tirare lo sciacquone? Entrare in bagno non è mai stato così pericoloso Pochi indizi a disposizione per individuare il colpevole Riuscirai a risolvere il caso prima di tirare lo sciacquone? – Theresa è caduta accidentalmente nella piscina? – Brenda è stata assassinata? – Chi ha rubato in casa di Louise? – Perché il padre di Susan ha la certezza che sua figlia sta mentendo? – Cosa ha usato Jenny per uccidere Max? – È stata Marianne a uccidere Steve? M. Diane Vogt Acclamata autrice di gialli giudiziari, è membro del Mystery Writers of America. Quando non si dedica alla scrittura, esercita la professione di avvocato in Florida.

La scena del crimine TEMPORANEAMENTE ESAURITO

Assassinio o suicidio? Risolvi i casi di questo libro esaminando con attenzione la scena del crimine.

SEI IN GRADO DI RISOLVERE UN OMICIDIO OSSERVANDO LA SCENA DEL CRIMINE?

Se il giallo è la tua passione, allena il tuo intuito nel tempo libero: indagare e svelare misteri sono il migliore esercizio per le tue vacanze, i momenti più noiosi e quelli spensierati. Il vero crimine sarà non appassionarsi! Dai suicidi sospetti agli omicidi sanguinosi, dalle dispute familiari per l’eredità ai moventi passionali, tra codici da risolvere e segreti mortali, mettete alla prova il vostro intuito per risolvere otto casi davvero intricati.

 

Gli enigmi di Sherlock Holmes

Immaginate Sherlock Holmes che si diverte a stuzzicare l’amico Watson con indovinelli e rebus ispirati alla comune attività investigativa e a mille altre occasioni del loro sodalizio quotidiano – anche semplicemente una passeggiata nella brumosa campagna inglese o un tè sorseggiato con la fedele signora Hudson. Ecco lo spunto ricorrente, giocato sul filo dell’ineffabile humour britannico, di questi divertenti e ingegnosi enigmi: casi polizieschi, certo, ma anche giochi di parole, sfide logiche, rompicapi matematici e altri indovinelli di fronte ai quali il povero Watson il più delle volte capitola, rimettendo ai sagaci lettori il compito di trovare la soluzione. Enigma dopo enigma, la soddisfazione di rispondere esattamente ai quesiti del celeberrimo detective sarà davvero impagabile. E a lui non resterà che subire lo smacco incassando il vostro soddisfatto «Elementare… Holmes»!

Escape room

Entrare è facile, uscire dipende da te.

Sei una giornalista investigativa. Dalle tue indagini è emerso troppo. Sei diventata un personaggio scomodo, e ora dovrai uscire dal labirinto di enigmi e indizi nel quale sei rimasta intrappolata. Il tuo obiettivo è smascherare le trame turpi e disoneste di un uomo d’affari, Castian Warnes, e dell’influente Club Wanstein. Non sarà semplice, ma la tua vita dipende dal successo di questa missione. Accetti la sfida?

Basato sul fenomeno mondiale delle Escape Room, questo libro mette alla prova il tuo ingegno e la tua perseveranza, grazie a una formula narrativa del tutto nuova per chi è abituato a vivere un giallo o un’avventura come un semplice spettatore. Il protagonista ora sei tu, e per venire a capo del mistero che si cela dietro a una banda di corrotti dovrai risolvere enigmi, rompicapo, illusioni ottiche e anagrammi di ogni tipo – anche quando meno te lo aspetti.

Adatto anche per ragazzi

 

I GIALLI CLASSICI

La mascella di Caino

Sei assassini e sei vittime: chi ha ucciso chi? Il puzzle letterario più diabolico del mondo. Un piccolo gioiello di enigmistica.

Nel 1934 il cruciverbista dell’«Observer» Edward Powys Mathers, sotto lo pseudonimo del temibile inquisitore Torquemada, pubblica un enigma letterario: 100 pagine stampate in ordine sparso, 6 assassini, 6 vittime. Compito del lettore, accettare la sfida, tagliare le pagine del libro e disporle nella sequenza corretta così da risolvere il caso. Solo tre persone in quasi cento anni sono riuscite a trovare la soluzione, l’unica possibile tra le milioni di combinazioni.
La mascella di Caino è più di un libro game, più di un intrigo che risveglia l’ingegno e la tenacia; secondo la definizione del Telegraph è «il degno figlio letterario di James Joyce e di Agatha Christie», con un’unica avvertenza: è terribilmente difficile e non adatto ai deboli di cuore.
Nel 2016, Patrick Wildgust, del Laurence Sterne Trust (un museo privato che si occupa di narrativa non lineare) riporta in vita questo piccolo gioiello di enigmistica. A metà novembre 2021, grazie a un video su TikTok di una giovane assistente documentarista di San Francisco il libro è andato esaurito ovunque.

Il mistero della camera gialla

Un classico del 1907 di cui, a partire dal cinema muto fino a oggi, esistono numerose versioni cinematografiche, un fortunato esordio dell’autore che diventerà famoso in tutto il mondo con Il Fantasma dell’Opera.

«La costruzione è perfetta […] con tutti gli ingredienti dosati al milligrammo: il puzzle insolubile, la logica che si scontra con gli indizi, gli indizi che si mischiano alle prove, le intuizioni, le maledette coincidenze, le infinite pietruzze di Pollicino che Leroux stende lungo il cammino per guidare il lettore, con dettagli, piantine, corridoi, finestre e tendaggi. Fuori, nella notte, un gattaccio selvatico lancia il suo “grido della bestia del Buon Dio”, che ghiaccia il sangue. Insomma, c’è proprio tutto» – Alessandro Robecchi

«Tenete» continuò Hercule Poirot, prendendo un volume, Il mistero della camera gialla. «Un vero capolavoro». Così scriveva Agatha Christie di questo libro di Gaston Leroux, “capolavoro” di un genere che aveva visto cimentarsi maestri del brivido come Arthur Conan Doyle e Edgar Allan Poe: i gialli costruiti intorno all’enigma di una stanza ermeticamente chiusa, nella quale viene commesso un delitto. Qui la vittima è una giovane donna, aggredita e ferita nella sua stanza, la “camera gialla”, appunto, all’interno di un tetro castello nei pressi di Parigi dove il professore, padre della giovane, si è ritirato per studiare certi fenomeni di dissociazione della materia che potrebbero mettere in discussione la scienza ufficiale… Un classico del 1907 di cui, a partire dal cinema muto fino a oggi, esistono numerose versioni cinematografiche, un fortunato esordio dell’autore che diventerà famoso in tutto il mondo con Il Fantasma dell’Opera. Così lo descrive un entusiasta Alessandro Robecchi nella prefazione: «È il molo da cui un grande autore salpa per scrivere tutto ciò che scriverà, e al tempo stesso un punto fermo, uno snodo imprescindibile, piazzato al confine tra romanzo popolare, enigma, sciarada, sfida al lettore, divertimento e mistero».

Delitti di mezza estate di Agatha Christie

Dodici racconti. Un’antologia che, anche nelle giornate più afose, non potrà che dare i brividi.

Quando le temperature aumentano, si moltiplicano anche le occasioni di commettere crimini. Dalla Cornovaglia alla riviera francese, tra templi greci, cottage inglesi e le acque del Nilo, i più celebri detective nati dalla fantasia e dalla penna di Agatha Christie risolvono spinosi casi di delitti compiuti sotto il solleone. Perché l’acume di Miss Marple, Hercule Poirot, Parker Pyne e Mr Harley Quinn non va mai in vacanza. Sono loro i protagonisti dei dodici racconti compresi in questo volume: un’antologia che, anche nelle giornate più afose, non potrà che dare i brividi.

 

I GIALLI ECONOMICI

Una donna normale di Roberto Costantini

Aba Abate è una donna normale. Suo marito Paolo, pubblicitario aspirante scrittore, è un uomo colto ma con scarso senso pratico. I suoi figli, Francesco e Cristina, sono adolescenti e, come tutti i ragazzi a quell’età, problematici e conflittuali. La sua unica vera amica sin dai tempi della scuola, Tiziana, ha una libreria e da single continua a cercare il grande amore. Aba si rivolge a lei in cerca di un aiuto per le aspirazioni di romanziere del marito. Aba fa di tutto per tenere unita la sua famiglia e i suoi affetti, ma non è sempre facile per via del suo vero lavoro. Perché Aba Abate in realtà è anche «Ice». Non una semplice impiegata ministeriale come credono i suoi familiari, ma una funzionaria dei Servizi segreti con un compito delicatissimo: reclutare e gestire gli infiltrati nelle moschee. È proprio da un suo informatore che Aba apprende una notizia potenzialmente catastrofica: in Italia sta arrivando via mare dalle coste libiche un terrorista pronto a farsi esplodere. La scadenza: una settimana. Aba si trova costretta a intervenire in prima persona anche sul campo, in Libia e in Niger. E per avere una pur minima speranza di successo deve avvalersi della collaborazione di un agente del posto, il professor Johnny Jazir, un uomo che la trascina gradualmente in una spirale in cui tutti i suoi valori sono messi in dubbio.

Fiori sopra l’inferno di Ilaria Tuti 

«Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell’orrido che conduce al torrente, tra le pozze d’acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, qualcosa si nasconde. Me lo dicono le tracce di sangue, me lo dice l’esperienza: è successo, ma potrebbe risuccedere. Questo è solo l’inizio. Qualcosa di sconvolgente è accaduto, tra queste montagne. Qualcosa che richiede tutta la mia abilità investigativa. Sono un commissario di polizia specializzato in profiling, e ogni giorno cammino sopra l’inferno. Non è la pistola, non è la divisa: è la mia mente la vera arma. Ma proprio lei mi sta tradendo. Non il corpo acciaccato dall’età che avanza, non il mio cuore tormentato. La mia lucidità è a rischio, e questo significa che lo è anche l’indagine. Mi chiamo Teresa Battaglia, ho un segreto che non oso confessare nemmeno a me stessa, e per la prima volta nella vita ho paura».

Non disturbare di Claire Douglas

Un vecchio cottage, una convivenza forzata, una famiglia in cui tutti hanno qualcosa da nascondere. Quando sua madre le propone di rilevare un cottage nel Galles, per trasformarlo in un bed&breakfast, Kirsty è ben felice di accettare. Dopo l’esaurimento nervoso del marito Adrian, sia loro sia le figlie hanno bisogno di un nuovo inizio. Ciò che non può tollerare, però, è vivere sotto lo stesso tetto con la cugina Selena, che un giorno si presenta alla sua porta. Le due donne non si parlano da anni, da quando le bugie di Selena hanno quasi distrutto la famiglia. E infatti ancora una volta la sua presenza destabilizza il delicato equilibrio della casa, soprattutto perché Selena nel giro di breve tempo si fa raggiungere dall’ex fidanzato e dal fratello di Kirsty, che ha con lei un rapporto burrascoso. A ciò si aggiunge una serie di eventi sempre più inquietanti: prima spariscono dei giocattoli dalla stanza delle bambine, poi un bouquet di fiori marci viene lasciato di fronte all’ingresso del cottage, e infine Kirsty trova un cappio nella camera matrimoniale, chiara allusione al tentato suicidio di Adrian. Possibile che Selena si sia spinta a tanto? O è qualcun altro a tormentare Kristy e la sua famiglia? Una cosa è certa: quelle minacce diventeranno presto una tragica realtà..

 

I GIALLI NOVITA’

 

 

Il caso Alaska Sanders di Joel Dicker

 

L’attesissimo seguito di La verità sul caso Harry Quebert.

Un caso non è mai veramente chiuso.

 

Aprile 1999, Mount Pleasant, New Hampshire. Il corpo di una giovane donna, Alaska Sanders, viene ritrovato in riva a un lago. L’inchiesta viene rapidamente chiusa, la polizia ottiene le confessioni del colpevole, che si uccide subito dopo, e del suo complice. Undici anni più tardi, però, il caso si ripresenta. Il sergente Perry Gahalowood, che all’epoca si era occupato delle indagini, riceve una inquietante lettera anonima. E se avesse seguito una falsa pista? L’aiuto del suo amico scrittore Marcus Goldman, che ha appena ottenuto un enorme successo con La verità sul caso Harry Quebert, ispirato dalla loro comune esperienza, sarà ancora una volta fondamentale per scoprire la verità. Ma c’è un mistero nel mistero: la scomparsa di Harry Quebert. I fantasmi del passato ritornano e, fra di essi, quello di Harry Quebert.

COME COMINCIA
L’ultima persona ad averla vista in vita fu Lewis Jacob, il proprietario di una stazione di servizio sulla Route 21. Erano le sette e mezzo di sera e Lewis si accingeva a lasciare il negozio attiguo alle pompe di benzina. Doveva portare a cena fuori la moglie per festeggiare il suo compleanno.
“Sei sicura che non ti scoccia chiudere?” chiese alla sua dipendente dietro la cassa.
“Nessun problema, signor Jacob.”
“Grazie, Alaska.”
Lewis Jacob osservò per un istante la giovane donna: un vero incanto. Un raggio di sole. E che gentilezza! Da quando era venuta a lavorare lì, sei mesi prima, gli aveva cambiato la vita.
“E tu?” le chiese. “Hai qualche programma per stasera?”
“Ho un appuntamento…” rispose Alaska con un sorriso.
“A vederti, sembrerebbe qualcosa di più di un appuntamento.”
“Una cena romantica,” confidò lei.
“Walter è un uomo fortunato,” disse Lewis. “Quindi le cose vanno meglio tra voi due?”
Per tutta risposta, Alaska scrollò le spalle. Lewis si aggiustò la cravatta nel riflesso di una vetrata.
“Come sto?” le chiese.
“È perfetto. Avanti, vada, non faccia tardi.”
“Buon fine-settimana, Alaska. Ci vediamo lunedì.”
“Buon fine-settimana, signor Jacob.”
Gli sorrise di nuovo. Quel sorriso non lo avrebbe mai dimenticato.

I delitti a Fleat House di Lucinda Riley

Un austero collegio inglese, morti misteriose e segreti sepolti dal tempo. Il nuovo romanzo inedito di Lucinda Riley.

Una morte che può essere stata accidentale possiamo quasi sopportarla, ma due… due è pericoloso.

 

L’improvvisa morte di Charlie Cavendish, nell’austero dormitorio di Fleat House, è un evento scioccante che il preside è subito propenso a liquidare come una sfortunata tragedia dovuta a una crisi epilettica, malattia per la quale il ragazzo era in cura da tutta la vita. L’autopsia però stabilisce che si è trattato di uno shock anafilattico, di una reazione allergica a un farmaco di uso comune come l’aspirina. Ma Charlie ne era al corrente e sapeva di non doverla prendere… Un errore fatale o un delitto premeditato? Sarà la polizia a far luce sul caso e in particolare Jazmine “Jazz” Hunter, la tenace e volitiva ispettrice che si è appena trasferita in un cottage nella meravigliosa campagna del Norfolk, non lontano dalla scuola. Riluttante a tornare in servizio dopo un periodo sabbatico, Jazz accetterà solo per fare un favore al suo vecchio capo e si accorgerà subito che sono tanti i segreti racchiusi nelle mura di Fleat House, tra intrighi familiari, tradimenti e vendette, ma quello che non si aspetta è che nel giro di pochi giorni venga ritrovato un secondo cadavere e un alunno scompaia. È chiaro che la vicenda è molto più complicata di quanto potesse sembrare all’inizio e che non sarà facile per lei tenere separata vita personale e lavorativa. Un romanzo inedito, l’unico thriller dell’autrice bestseller Lucinda Riley. L’ennesima prova delle capacità di una grande scrittrice che riesce a spaziare tra generi diversi: dall’appassionante narrativa femminile al crime, con una protagonista carismatica e un’ambientazione suggestiva come nella migliore tradizione del giallo.

COME COMINCIA
La misteriosa figura salì le scale fino al corridoio del piano riservato agli studenti del primo anno, su cui si apriva un labirinto di studioli grandi come scatole da scarpe, uno per ciascun ragazzo. Gli unici rumori che si udivano erano i tonfi e i ronzii provenienti dai vetusti radiatori, inefficaci sentinelle di ferro battuto che da cinquant’anni tentavano invano di scaldare Fleat House e i suoi occupanti.
Fleat House, la più antica delle otto pensioni in cui alloggiavano gli alunni della St. Stephen’s School, doveva il proprio nome al preside che l’aveva costruita oltre centocinquant’anni prima. Noto come il “Sacco di pulci” tra gli studenti che lo abitavano, l’orrendo edificio vittoriano di mattoni rossi era stato convertito in alloggi studenteschi subito dopo la guerra.
Per fortuna avevano previsto dei lavori di ristrutturazione. Nel giro di sei mesi i corridoi, le scale, i dormitori e le sale comuni sarebbero stati spogliati del logoro linoleum nero che copriva i pavimenti, le pareti ingiallite ritappezzate con una carta da parati nuova e adorna di fiori di magnolia, e nella zona docce, ormai fatiscente, avrebbero sostituito le piastrelle e gli accessori. Il tutto per placare gli animi dei genitori esigenti, che insistevano da tempo perché i figli abitassero e studiassero in un luogo confortevole, più simile a un albergo che a una catapecchia.

La carrozza della santa di Cristina Cassar Scalia

 

La notizia di un omicidio scuote Catania, gelando gli ultimi entusiasmi della piú sentita ricorrenza cittadina. Mentre nell’aria si avverte ancora l’odore acre dei fuochi d’artificio, Vanina Guarrasi è alle prese con un caso che fa scalpore.

«Vanina è una di noi e ci fa ridere perché nelle sue battute ritroviamo un’antica ragionevolezza, arma di sopravvivenza imperitura nei mondi difficili» – Roberta Scorranese, Corriere della Sera

 

È la mattina del 6 febbraio, la festa di Sant’Agata si è appena conclusa e «la Santa», come tutti la chiamano, è rientrata nella cattedrale. Nell’atmosfera distratta, da fine evento, che pervade strade e popolazione, un uomo viene ritrovato in una pozza di sangue nell’androne del Municipio, dentro una delle Carrozze del Senato. L’opinione pubblica è sconvolta e il sindaco in persona sollecita l’intervento della Guarrasi. La vicenda si presenta subito ingarbugliata, un intrico di piste che conducono sempre alla vita privata e familiare del morto, Vasco Nocera. Vanina, però, fatica a dedicare all’indagine l’attenzione che meriterebbe. A Palermo sta accadendo qualcosa che esige la sua presenza; è un richiamo che non può ignorare. Stavolta piú che mai per la soluzione del mistero saranno importanti l’aiuto della sua squadra e l’impegno del commissario in pensione Biagio Patanè, che a dispetto dell’età non si ferma davanti a niente.

COME COMINCIA
L’alba era spuntata che ancora il fercolo non aveva iniziato la salita di Sangiuliano. Un tempo, diceva la guida, al monastero delle Benedettine di via dei Crociferi, Sant’Agata ci arrivava appena prima che sorgesse il sole. In quell’unica occasione, le monache violavano per qualche minuto la clausura e omaggiavano la patrona della loro voce. Quella mattina, come in effetti succedeva ormai da anni, il «canto dell’alba» aveva accompagnato il nono rintocco delle campane e la Santa era rientrata in Cattedrale con un clamoroso ritardo, accompagnata dai devoti piú fedeli che consumavano gli ultimi scampoli di voce.
Estelle e Nina erano state in giro tutta la notte. Avevano seguito e fotografato ogni momento della festa, fino alla sua conclusione. Gli ultimi giorni a Catania meritavano un reportage degno dell’accoglienza che la Sicilia aveva riservato loro quando, tre mesi prima, il programma Erasmus le aveva portate lí e le aveva fatte incontrare. E pensare che entrambe, senza nemmeno conoscersi e partendo da città diverse, avevano storto il naso quando le rispettive università – Avignone per Estelle e Lille per Nina – avevano comunicato loro la sede del soggiorno di studio. L’avevano accettata obtorto collo, giusto perché non c’erano altre opzioni. Invece era stato un periodo indimenticabile.

1 recensione per JESSICA FLETCHER TE SPICCIA CASA – UN KIT PER INVESTIGATORI A KM 0

  1. Federica Pastorelli (proprietario verificato)

    La possibilità di personalizzare la scatola con i libri preferiti è geniale!
    Il packaging è originalissimo, molto molto curato e personalizzato (la busta è anche profumata). Spedizione veloce. Ho fatto proprio una bella scoperta!

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.