fbpx

BRUTTA. STORIA DI UN CORPO COME TANTI

 16,00

Integratori di ego contro bassa autostima

Indicazioni

Per chi lotta da sempre per accettare il proprio corpo, per chi si e’ sentita svilita da un commento o da una battuta e anche per chi, di quei commenti vuole imparare a fregarsene

Disponibile (ordinabile)

COD: 9788817159111 Categorie: ,

Descrizione

Perché mai un uomo può essere brutto, magari calvo, con un naso prominente, occhi sporgenti… mentre alle donne è richiesto di rispettare precisi canoni estetici e di apparire sempre giovani e attraenti? È una domanda per la quale non abbiamo una risposta soddisfacente. Una donna nasce, cresce e passa tutta la vita a tenersi alla larga dall’essere identificata come ?brutta?: è la storia raccontata da Giulia Blasi in questo libro, una raccolta di saggi brevi che hanno l’esplosività di una serie di monologhi lucidi e affilati, a metà tra ferocia e risata. Dall’infanzia alla prima adolescenza, dai vent’anni all’età in cui comincia l’invecchiamento, la storia del suo corpo è la storia del corpo di ogni donna: un corpo che va nel mondo con la consapevolezza della quantità di spazio che può occupare e di attenzione che può pretendere in ragione di come viene etichettato. Una consapevolezza che cambia prospettiva se ci si pone la domanda iniziale e poi si prosegue secondo la stessa logica chiedendosi: chi ha detto che, per occupare uno spazio pubblico, per vivere appieno in società, si debba per forza essere belle?