fbpx

AGENDINA BEAUTY & SKINCARE

 16,50

Disponibile (ordinabile)

COD: 1000000062342 Categorie: ,

Descrizione

Una nuvola soffice, profumata, leggera, in cui il rosa si confonde con l’azzurro. Un batuffolo di cotone sul viso, un velo di crema, una schiuma delicata, una carezza: quella che fai a te stessa, al tuo corpo.

Vorrei per te questo fosse un quaderno lieve, spensierato nel quale segnare tutto ciò che per te è importante per la cura della persona che vedi ogni giorno allo specchio: quella che devi amare per prima (perché tutto parte da lì, sai?).

Un’agendina su cui tenere nota dei prodotti che stai usando, fare liste di quelli che vorresti provare, segnare i progressi nei trattamenti che stai facendo, tenere traccia delle abitudini da ripetere con costanza ogni settimana, fare liste di prodotti da ricomprare, segnare i tuoi appuntamenti mensili (per esempio, dall’estetista, dal nutrizionista, dal parrucchiere ecc.) e chissà quante cose ancora.

Usa il cartoncino con lo sfondo rosa e azzurro per dividere il quaderno in beauty e skincare: per ciascuna di queste sezioni troverai un foglio di tag (vedrai che davanti sono uguali, ma dietro hanno uno una miriade di barattolini di crema e l’altro di rossetti in fila) con cui suddividere lo spazio in categorie: per esempio, creme viso, contorno occhi, sieri, patch e maschere ecc. per quel che riguarda la skincare; primer e fondotinta, mascara, matite, palette di ombretti, blush, phard ecc. per quel che riguarda il beauty. 

Siccome la creatività è il più potente degli antirughe, ho aggiunto a questo quaderno anche quattro fogli di sticker con cui potrai decorare le tue pagine. Se poi avrai voglia di tirare fuori i colori e disegnare i tuoi prodotti del cuore, colorare quelli che ho disegnato per te, fare scrapbooking aiutandoti con delle riviste che hai in casa oppure ritagliando parti di confezioni di creme e trucchi che hai comprato lo renderai ancora più bello. Spero in ogni caso queste pagine diventeranno parte della tua beauty routine.

Mi raccomando, non dimenticarti di lasciare un po’ di spazio per i tuoi pensieri allo specchio. Quanto riflettiamo (e a volte rimuginiamo) su ciò che ci succede mentre abbiamo su una maschera, mentre ci concediamo un bagno di sali drenanti, mentre ci trucchiamo, non è vero?

E quante cose vorremmo cambiare di come siamo, a volte. Di ciò che vediamo riflesso in quello specchio; e di ciò che c’è dietro, oltre. 

Io ne ho una lista piena, una delle mie. Ma una scoperta che ho fatto nel tempo è che a questa lista è cambiata la cima; ed è stato proprio lo specchio a suggerirmelo, il verbo “riflettere”. Riflettere – “pensare” – per accettare ciò che vedo. E capirmi, a volte perdonarmi. Voler bene anche ai miei difetti, alle mie debolezze, alle mie fragilità, a quello che non mi piace, ma che fa parte di quella che sono. 

Riflettersi – “restituire un’immagine” – e ritrovarmi in ciò che vedo, fare di tutto per somigliare sempre di più a quella che voglio essere. E credere, e perfino essere orgogliosa qualche volta di quel viso che ha fatto un pezzetto di strada in più, che prende le linee, la forma del tragitto che sto facendo.

Forse anche questo è parte della bellezza. Della bellezza di chi si guarda allo specchio,
e si riconosce.