Questo tipo è colui che definiremmo un “uomo/donna per tutte le stagioni”. È a lui che si rivolgono gli articoli delle riviste popolari quando consigliano di trovare il modo di ricavarsi un po’ di tempo per sé. Ma lui sa bene chi è, nel vero senso della parola, attraverso i rapporti che stringe e prospera sui molti ruoli e le molte responsabilità che si assume.

Non è che passi il tempo a cercare club o gruppi a cui iscriversi. Non necessariamente è un “compagnone”. Ha un senso naturale della comunità che ispira tutto ciò che fa. In famiglia, in un gruppo religioso, sul lavoro, in una squadra sportiva o in un car pool, non tarda ad assumersi quel tipo di responsabilità che lo fa diventare un valido aiuto e una persona collaborativa.

Questo lo rende il prototipo del volontario. Potrebbe avere impegni dalla mattina alla sera e un calendario pieno di Post-it, ma quando gli si chiede aiuto, lui arriva pronto a rimboccarsi le maniche. Se non sta già aiutando un cognato a pitturare la sua piccionaia, certamente sta riparando una doccia o organizzando una festa di pensionamento, confezionando costumi per una rappresentazione di beneficenza, portando i giornali a un amico in ospedale, il tutto mentre si fa in quattro nella professione, badando alla casa, alle proprietà, alla famiglia e al cane.

Il tipo di persona descritto è caratterizzato da una visione personale del mondo, basata sui suoi rapporti interpersonali e sul ruolo che riveste nella vita degli altri. Mentre una persona di tipo riflessivo può parlare di questioni di interesse generale, il tipo descritto si preoccupa principalmente dello spazio e del tempo all’interno della sfera sociale, interessandosi alle relazioni interpersonali e ai valori comuni della comunità.

È consapevole del suo posto all’interno di una rete di relazioni organizzate e cerca di rispettare i valori associati al ruolo che ricopre, desiderando che i suoi comportamenti siano un esempio di correttezza. È importante per lui essere considerato un buon genitore, vicino di casa, amico, fratello, sorella, impiegato, collega e così via. Questi valori sono anche il criterio principale utilizzato dal tipo descritto per valutare i comportamenti degli altri.

Di conseguenza, ha una forte sensibilità per la giusta collocazione dei comportamenti e delle relazioni sociali. Dedica molte energie all’organizzazione di attività e vacanze per far sì che le persone si riuniscano per celebrare un anniversario, una vittoria o per condividere un momento difficile. D’altra parte, la mancanza di comportamenti sociali rischia di ferirlo o offenderlo. Ad esempio, se in famiglia non si cena tutti insieme alla stessa ora o se non viene scritto un biglietto per la Festa della Mamma, il tipo descritto tende a pensare che ci sia qualcosa che non va.

Va sottolineato che i valori di questo tipo psicologico non derivano da una preferenza individuale, ma da un confronto con la tendenza sociale prevalente. Quando questo tipo si trova di fronte a un problema, non cerca soluzioni individuali, ma valuta le scelte con la logica e cerca il consenso degli altri, parlando con amici, colleghi o compagni. Questa tendenza lo rende un coordinatore straordinario, in grado di guadagnarsi la collaborazione degli altri per nuove idee e piani. Tutti i componenti di questa tipologia più evoluti dimostrano questa capacità, ascoltando emotivamente, interpretando i problemi, trovando soluzioni organizzando gruppi di brainstorming e guadagnando la fiducia della gente.

Questo tipo ha una comprensione innata delle persone come membri di una comunità più vasta, difende i diritti delle minoranze e aiuta le persone a ritrovare l’armonia nelle loro relazioni e a mettere ordine nella propria vita. Tuttavia, a differenza del tipo Riflessivo, questo tipo ha bisogno non solo di apprezzamento per il suo lavoro, ma anche di sapere che è apprezzato e piace agli altri.

È importante sottolineare che i valori di questo tipo psicologico non sono il risultato di una preferenza individuale, ma richiedono il giusto sostegno dalle persone vicine affinché possano esprimersi appieno. Senza questo sostegno, rischiano di sopprimere le loro qualità migliori nel tentativo di soddisfare le aspettative degli altri. In alcuni casi, ad esempio, potrebbe avere punteggi quasi identici a quelli del suo partner in un test di tipologia a causa della paura di compromettere la relazione.

Questo tipo è anche preoccupato per come le persone dovrebbero presentarsi in base al loro ruolo sociale, non solo a livello comportamentale, ma anche in termini di stile, cura personale, moda, ecc. La casa di questo tipo psicologico spesso riflette i suoi gusti artistici e la sua attenzione per il colore e la decorazione, coordinando gli oggetti intorno a un tema romantico che rappresenta il suo ideale, è attento all’atmosfera della casa degli altri e presume che gli altri facciano lo stesso.

Questa situazione solleva una serie di questioni sulla natura delle relazioni familiari e sull’importanza di valori come l’accettazione, la gratitudine e la generosità. Potrebbe essere utile esaminare come la prospettiva di questo tipo potrebbe influenzare la sua interpretazione di questo problema e delle possibili soluzioni.

Sebbene l’emotività  estroversa possa fornire a questo tipo una forte connessione sociale e un senso di sicurezza, è importante che presti attenzione alla sensorialità Introversa e alla comprensione dei propri sentimenti e delle emozioni degli altri. Solo allora potrà essere in grado di affrontare i problemi in modo completo e di sviluppare relazioni significative basate sulla comprensione e l’accettazione reciproca.

Una persona con questo tipo di personalità  può avere difficoltà a gestire le informazioni e le esperienze che non rientrano nel proprio quadro di riferimento razionale, a causa di una mancanza di sviluppo della funzione sensorialità Introversa. Questo può portare ad una risposta emotiva difensiva quando si affrontano reazioni negative o critiche, invece di affrontare il problema in maniera più costruttiva. La funzione riflessività introversa ci aiuta a riconoscere i parametri logici validi nella situazione immediata e può essere una risorsa importante per superare questo tipo di difficoltà. Tuttavia, se questo tipo non è consapevole della funzione o non la sviluppa adeguatamente, potrebbe finire per attribuire i problemi esterni alle azioni degli altri, invece di guardare dentro di sé per cercare soluzioni. È importante essere consapevoli dei propri limiti e cercare di sviluppare le proprie capacità emotive e cognitive per gestire meglio le situazioni che si incontrano nella vita.

Questo tipo di personalità può cadere in un gioco inconscio dove evita i propri sentimenti e cerca di risolvere situazioni impossibili o insignificanti. Questo gioco è alimentato dalla funzione I Introversa, che diventa sempre più forte quando si distoglie l’attenzione dai problemi che devono essere affrontati. La terza funzione, l’intuizione estroversa, è una fonte di equilibrio per questo tipo di personalità. Durante l’adolescenza, la funzione può spingerlo a esplorare nuove possibilità e valori diversi. Tuttavia, se usata in modo difensivo, l’intuizione estroversa può portarlo a credere che il problema sia esterno e debba essere eliminato immediatamente, a qualsiasi costo.

Questo tipo spesso cerca di evitare di portare alla coscienza i suoi conflitti interiori, poiché crede che le persone perbene non debbano vivere tali conflitti e, se li vivono, devono tenerli per sé per non deludere gli altri. Tuttavia, se questo tipo è disposto a lottare abbastanza a lungo con le sue esigenze, le sue paure e i suoi dubbi, anziché sopprimerli, potrebbe diventare come Giacobbe che lotta con l’angelo: potrebbe perdere la battaglia, ma il confronto potrebbe trasformarlo per sempre.

Infatti quando riconosce la discrepanza tra i suoi ideali e la natura umana questo tipo psicologico diventa più sincero con gli altri e, di conseguenza, scopre chi sono i suoi veri amici. Inaspettatamente, scopre che l’imprevedibilità e le circostanze possono creare legami altrettanto forti dei comportamenti prevedibili. Quando questo tipo sperimenta l’essere accettato per ciò che è, e non solo per ciò che fa, riesce a dissociarsi dal giudizio degli altri; le critiche non lo feriscono più come prima. È più disposto a correre rischi, a mostrare vulnerabilità e ad intraprendere nuove strade. In cambio, è anche più propenso ad accettare la visione degli altri sulla vita, riconoscendo che i comportamenti che non gli sono familiari possono corrispondere ai valori personali degli altri.

Questo tipo, quando ha completato la sua evoluzione, è la persona che cerchiamo quando abbiamo bisogno di partecipazione emotiva e di una visione realistica. Ha un amore genuino per la vita che gli altri riconoscono e vogliono condividere. È in grado di ascoltare, ridere, perdonare e di far emergere il meglio delle persone. I lavori adatti a questo tipo psicologico sono quelli organizzativi e a stretto contatto con le persone: wedding planner, party planner, organizzazione di eventi sia per bambini che per adulti, ufficio stampa, comunicazione.

LIBRI CONSIGLIATI:
UNA PICCOLA FORMALITÀ di ALESSIA GAZZOLA lo trovi nello scaffale RICERCA DEI PROPRI OBIETTIVI
NOI TRE di JOHANNA HEDMAN lo trovi nello scaffale
NON È LA FINE DEL MONDO di ALESSIA GAZZOLA lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
CI VEDIAMO UN GIORNO DI QUESTI di FEDERICA BOSCO lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
LA MIA AMICA SCAVEZZACOLLO di MICOL BELTRAMINI lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
LE AMICHE DEL CUORE di MARIAH STEWART lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
AMICHE PER SEMPRE di MOLLY FADER lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
L’AMICA SFUGGENTE di MADELEINE ST JOHN lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
LE PICCOLE LIBERTÀ di LORENZA GENTILE lo trovi nello scaffale RICERCA DEI PROPRI OBIETTIVI
COSÌ ALLEGRE SENZA NESSUN MOTIVO di ROSSANA CAMPO lo trovi nello scaffale ESPRIMERE AFFETTO E VICINANZA
DIVINO AMORE di STEFANIA BERTOLA lo trovi nello scaffale LIBERARSI DELLE ASPETTATIVE