IL PROFILO

L’Enneatipo Sei è caratterizzato da un forte senso di responsabilità e attenzione ai dettagli. Desidera chiare direttive e, una volta impegnato in un compito, farà tutto il possibile per portarlo a termine. Mantenere la parola data è fondamentale e la responsabilità è un peso che porta con onore.

Tuttavia, quando non può completare un compito come richiesto, emerge la sua ansia e il timore di essere accusato di errori. Un Sei può cercare di scaricare la responsabilità altrove, attribuendola a regole ambigue o accordi poco chiari. A volte si sente chiamato in causa anche quando non è coinvolto, il che può portarlo a essere il suo peggior nemico.

Per affrontare la paura di sbagliare, un Sei potrebbe cercare conforto nell’identificarsi con un gruppo o nella ricerca di sicurezza nella comunità. Non necessariamente cerca di emergere come individuo, ma trova soddisfazione nella vittoria del gruppo.

L’ansia del Sei può manifestarsi in due modi opposti: può diventare caloroso e amichevole per evitare conflitti, o diventare aggressivo e impulsivo per affrontare direttamente le sue paure. Questa distinzione tra fobico e controfobico è presente nell’Enneatipo Sei e riflette diverse strategie di coping con l’ansia.

Il comportamento del Sei può variare a seconda delle persone o delle situazioni, ma la sua attenzione all’autorità e il suo approccio sia leale che scettico rimangono costanti. Desidera una guida illuminata da seguire, ma è pronto a mettere in discussione le decisioni che non rispettano gli accordi iniziali, il che può portare a un atteggiamento di sospetto verso gli altri.

LE TRIADI

Gli Enneatipi sono raggruppati in triadi. Ogni triade risponde a una differente domanda e mette in relazione tre Enneatipi.

COME MI POSIZIONO RISPETTO AL MONDO?

TRIADE DELL’ATTACCAMENTO (TRE, SEI, NOVE)

Questi tre tipi di personalità sono noti per la loro straordinaria capacità di adattamento al mondo che li circonda, e spesso si vantano di questa loro caratteristica. Per loro, il mondo, con la sua famiglia, il contesto sociale e altro ancora, è considerato “normale”, e di conseguenza si sforzano di conformarsi ad esso senza porre troppe domande. Sono i meno inclini a interrogarsi se l’ambiente circostante sia veramente adatto a loro. La loro identità è strettamente legata a ciò che li circonda, e di conseguenza trovano difficoltà nell’avviare un processo di trasformazione personale autentica.

COME AFFRONTO I PROBLEMI?

TRIADE DELLA REATTIVITÀ QUATTRO SEI OTTO

Le tipologie riluttanti sono identificate nell’Ego, cioè vivono la loro vita tra conscio e inconscio. Questi enneatipi si difendono allontanandosi dagli altri, vivono di sogni e di sentimenti, sognando spesso a occhi aperti. Non sentono la necessità di coinvolgersi pienamente.

Un enneatipo Cinque sente che il coinvolgimento emotivo può essere pericoloso e può portare confusione nella sua vita, quindi cerca di tenere le distanze e osservare tutto con occhio clinico. Difficilmente sente un collegamento tra la sua identità e gli avvenimenti circostanti, cerca sempre di trovare una logica negli avvenimenti per guardare tutto con obiettività.

COME MI RELAZIONO AGLI ALTRI?

LE TRIADE DELLA RILUTTANZA QUATTRO CINQUE NOVE

Le personalità “reattive”, così denominate, affrontano le difficoltà immergendosi direttamente nelle emozioni e nella propria verità interiore. Questi enneatipi sono particolarmente sensibili ai sottintesi e al non detto. Per loro è essenziale risolvere i problemi portando alla luce tutto ciò che si cela sotto la superficie, senza esitazioni. Aspirano a essere compresi e rispecchiati emotivamente dagli altri, anche se le relazioni sono spesso messe alla prova.

Il Sei sente il bisogno di esaminare ogni singolo aspetto di un problema per sentirsi al sicuro da ogni possibile imprevisto. Mette alla prova la fedeltà e la lealtà degli altri, poiché è solo attraverso ciò che sarà in grado di ottenere la sicurezza e le certezze di cui ha bisogno. Non ha difficoltà a confidarsi con coloro che ritiene affidabili, poiché crede che esponendo chiaramente la propria verità sarà in grado di distinguere chi è veramente dalla sua parte e chi no, e ricevere consigli utili.

In questa triade, i conflitti non vengono minimizzati, e l’impatto emotivo può risultare sproporzionato rispetto alla situazione reale. Prima di giungere a una soluzione, le emozioni diventano una fiamma che brucia tutto ciò che è dentro e intorno a loro. Queste personalità credono che un’emozione debba essere completamente vissuta prima di poter essere superata, ma comprendono anche il rischio di identificarsi eccessivamente con essa, perdendo così il proprio potere personale di fronte al problema.

Scaffali consigliati: Ricerca dell’anima gemella, Superare il passato